Gestire l'orto

Perché è importante fare l'orto

Giannino Cozzi, presidente dell'associazione Le Rivindicules, parla delle ragioni pratiche e universali ma anche intime e filosofiche per le quali ogni persona che ne abbia la possibilità dovrebbe dedicarsi alla creazione e alla cura di un orto, piccolo o grande che sia.

L'orto di Pino e i suoi segreti

L'ex ferroviere Giuseppe Giacomello ci svela la sua passione per l'orto, un appezzamento di terreno all'incrocio tra una linea ferroviaria abbandonata e il torrente Cosa. Un terreno un tempo arido e sassoso che oggi Giuseppe, detto Pino, ha reso fertile e rigoglioso. Pino riesce a trasmettere nel suo racconto tutta la forza e la passione che lo hanno guidato a questi risultati e ci dona, nel contempo, molti utili consigli, per chi volesse tentare di seguire il suo esempio e ottenere, si spera, gli stessi straordinari risultati.

Il fagiolo

Giuliano Cescutti, per molti anni sindaco di Clauzetto e, nel tempo libero, orticultore con il pallino per la salvaguardia delle varietà locali, ci spiega tutto sulla caratteristica coltura del fagiolo, approfondendone tutti gli aspetti, dalla fase della semina a quella della cura finale della pianta, senza tralasciare gli aneddoti legati alla tradizione.

L'orto di Gastone

Il simpaticissimo Gastone Cescutti, dialogando con l'amico Giuliano, ci racconta la sua personale dedizione del il proprio orto di "montagna". Un orto curato fin nei minimi particolari e accudito con cura quasi maniacale dove non manca quasi nulla e dove si osa sperimentare in tutte le direzioni ma, quest'anno, soprattutto in fatto di aglio e di fragole.

Un particolare esperimento di coltivazione della cipolla rosa della Val Cosa

L'orticoltore in pensione Roberto De Franceschi racconta la sua passione per l'orto, un hobby che lo aiuta a trascorrere serenamente e in salute il tempo della pensione. Grande sperimentatore di varietà particolari, quest'anno si è dedicato anche a un altro esperimento pratico su differenti generi di pacimatura.

Le patate di Gastone

Il simpaticissimo Gastone Cescutti, dialogando con l'amico Giuliano, dove aver riflettuto su alcune differenze tra gli orti di un tempo e quelli odierni ci svela un'altro dei suoi particolari esperimenti che, questa volta, ha a che fare con le patate.

La conservazione delle sementi

L'ex ferroviere Giuseppe Giacomello racconta come, sull'esempio dei propri antenati, anche lui si ostina a selezionare, conservare e utilizzare le sementi derivate dai prodotti migliori del proprio orto.

La zucca barucca

Giuliano Cescutti, per molti anni sindaco di Clauzetto e, nel tempo libero, orticultore con il pallino per la salvaguardia delle varietà locali, ci spiega tutto sulla caratteristica coltura della zucca.

A proposito di pomodori

Giannino Cozzi fa una rassegna dei tipi più comuni di pomodori che è possibile coltivare nel proprio orto approfondendone le caratteristiche e raccontando di un tipo di pomodoro che un tempo cresceva attorno alle concimaie, le cui tracce, forse, si sono perse per sempre.

Un espediente creativo per il trattamento dei pomodori

L'ex ferroviere Giuseppe Giacomello, tanto geniale quanto simpatico, svela a tutti il suo sistema di trattamento del pomodoro, un sistema "avvolgente" che consente di abbandonare l'uso del classico verderame.

Edizioni Precedenti